Terra Condivisa, orti sociali per richiedenti asilo e persone fragili. | 8xmille

PROGETTI

Terra Condivisa, orti sociali per richiedenti asilo e persone fragili.

Faenza, in provincia di Ravenna, c’è un orto sociale dove si coltivano soluzioni all’emarginazione e alla disoccupazione. 

Condividi

x

Un progetto di valorizzazione del territorio, inclusione sociale e autonomia lavorativa per richiedenti asilo e disoccupati che chiedono aiuto alla Caritas e ai servizi sociali. I prodotti biologici e a km 0 coltivati vengono venduti ai privati e le eccedenze destinate alle mense.

00:13 Questa opportunità ha dato un po' ossigeno

00:15 a questo momento delicato

00:18 che magari tutti quanti noi

00:21 possiamo avere nella vita

00:23 e grazie a Terra condivisa

00:25 ha dato la possibilità di dare speranza.

00:33 Io sono entrato esattamente un anno fa

00:36 nel progetto di Terra condivisa

00:40 perché era un momento in cui ero stato fuori

00:46 per più di dieci anni dal mondo del lavoro

00:49 per motivi familiari importanti.

01:04 Il lavoro non è solo un qualcosa

01:07 che ti dà da mangiare

01:09 nel senso che ti fa portare a casa uno stipendio

01:12 ma è anche un modo molto importante

01:14 per interagire con altre persone

01:19 per migliorarsi

01:20 per crescere

01:21 mi mancava un po'

01:24 anche sotto quel punto di vista.

01:26 Il progetto Terra condivisa

01:29 coinvolge persone che sono in fragilità socio economica.

01:34 Attraverso un tirocinio

01:36 vengono impiegate sia all'orto

01:40 che al punto consegna.

01:42 In questi tre anni di Terra condivisa

01:45 abbiamo visto tante persone

01:47 che sono passate

01:50 tante persone che hanno avuto la voglia di imparare

01:55 che ci hanno messo impegno

01:58 e che hanno acquisito competenze nuove.

02:08 Ti riempie di orgoglio

02:09 ti riempie di una voglia di fare

02:11 di poter andare avanti col progetto

02:16 di esser utile a qualcosa.

02:19 Sono pensionato

02:21 faccio parte da due anni

02:23 di questo progetto di Terra condivisa.

02:26 Curo l'orto in particolare

02:28 si progetta assieme

02:30 le varie culture che si possono fare

02:35 Ero contenta di farlo perché

02:37 mi trovo molto bene

02:40 e spero di continuare.

02:43 La nascita di un progetto come questo

02:45 è stata sicuramente onerosa

02:47 dal punto di vista economico

02:49 e il contributo dato dalle progettazioni 8xmille

02:51 è stato fondamentale

02:53 per dare vita a questa idea

02:56 per dare corpo

02:57 e per dare la possibilità di realizzarsi

03:00 di questo nostro pensiero.

03:07 La tua firma per l'8xmille alla Chiesa cattolica

03:09 non è mai solo una firma.

03:12 È di più.

03:13 Molto di più!

I numeri del progetto

18

persone fragili coinvolte.

29

volontari.

335

clienti sostengono il progetto.

19

enti no-profit sostenitori.

90

cassette di verdure vendute al mese.

39

diversi ortaggi coltivati.

I TEMI

Le aree di intervento

Questo progetto è presente nelle seguenti aree di intervento.
Scopri altri progetti appartenenti allo stesso tema.

I valori del progetto

Agricoltura sociale.

In circa un ettaro di terreno viene coltivata una ricca varietà di ortaggi e verdure; il fiore all'occhiello sono le fragole. C'è una parte di bosco dedicato alla produzione di cachi. I prodotti biologici e a km 0 sono venduti ai privati e ad alcuni ristoranti della zona. In caso di eccedenze, queste vengono recuperate attraverso le mense Caritas.

Crescita personale.

È un progetto di integrazione ed economia sociale. Oltre ad imparare il mestiere del contadino al fine di ritrovare un'autonomia lavorativa, qui si impara ad essere responsabili e ad aver fiducia dell'altro. Stare insieme diventa un'occasione di confronto e di crescita, di scambio di idee e di ricerca di soluzioni, come in una famiglia.

Orto a porte aperte.

Gli operatori, i volontari e gli esperti ortolani periodicamente aprono i cancelli ai visitatori alla scoperta dell'orto, dei suoi prodotti e della cultura di solidarietà e inclusione che mette al centro il lavoro della terra, il rispetto dell’ambiente e la dignità delle persone. Vengono organizzati anche laboratori per i più piccoli.

Dove Siamo

L’Orto sociale si trova tra le colline di Castel Raniero, a pochissimi chilometri da Faenza, in provincia di Ravenna. 

Dettaglio

Regione
Emilia Romagna
Diocesi
Faenza - Modigliana
Località
Faenza (RA)
Ambito
Carità
Destinati
€ 236.000
Anno: 
2019-2020-2021

Vai alla mappa 8xmille
per conoscere altri progetti

Ti potrebbe interessare:

Bergamo

Dormitorio Galgario, per persone emarginate e senza fissa dimora.

Foggia

Casa accoglienza per donne vittime di violenza.

Reggio Emilia

Locanda San Francesco, cohousing per persone in difficoltà.

Leggi le storie più belle nella tua casella di posta
e scopri come vengono destinati i fondi dell’8xmille alla Chiesa cattolica.

Iscriviti alla newsletter

Puoi annullare l’iscrizione in ogni momento.