AREA STAMPA

Terremoto in Indonesia

16 Gen 2021

Condividi

La Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana ha deciso lo stanziamento di 500mila euro dai fondi otto per mille, che i cittadini destinano alla Chiesa cattolica, come prima forma di aiuto alle vittime del terremoto che ha colpito l’Indonesia.

Sono decine le vittime, centinaia i feriti e migliaia coloro che hanno dovuto lasciare le proprie case a causa del sisma che si è sviluppato a 400 km, circa 9 ore in macchina, da Palu e a 8 ore da Makassar, la città principale della zona. Il bilancio è ancora provvisorio. L’erogazione della corrente è stata interrotta e la rete cellulare rimane molto instabile. La situazione è aggravata dal fatto che l’area colpita è ancora considerata “zona rossa” per la pandemia. L’Indonesia è infatti il Paese del Sudest asiatico più colpito dal COVID-19 con quasi 900mila casi e più di 25mila morti.

Anche per questo è fondamentale assicurare la massima tempestività nel raggiungere le zone più periferiche e le comunità più vulnerabili. Caritas Indonesia è già all’opera.

La Chiesa che è in Italia esprime cordoglio e vicinanza alla popolazione e assicura la propria preghiera per le vittime, i loro familiari e i feriti.

Lo stanziamento della Presidenza CEI è destinato a far fronte ai beni di prima necessità attraverso Caritas Italiana, che da anni lavora in Indonesia con aiuti umanitari e progetti di sviluppo con la Caritas locale e altri partner.

È possibile sostenere gli interventi di Caritas Italiana (Via Aurelia 796 - 00165 Roma), utilizzando il conto corrente postale n. 347013, o donazione on-line tramite il sito www.caritas.it, o bonifico bancario (causale "Indonesia/Terremoto”) tramite:

  • Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma –Iban: IT24 C050 1803 2000 0001 3331 111
  • Banca Intesa Sanpaolo, Fil. Accentrata Ter S, Roma – Iban: IT66 W030 6909 6061 0000 0012 474
  • Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013
  • UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119

Ti potrebbe interessare

9 Mag 2021

Torna la campagna 8xmille della Conferenza Episcopale Italiana.

Non è mai solo una firma. È di più, molto di più. Con questo claim parte la nuova campagna di comunicazione 8xmille.

9 Mag 2021

Dossier campagna 8xmille 2021.

Approfondimento sulle opere della campagna 8xmille 2021.

2 Mag 2021

Una firma che cambia la vita

2 maggio 2021: Giornata Nazionale dell’8xmille alla Chiesa Cattolica.

1 Mar 2021

Etiopia

La Presidenza CEI stanzia 500mila euro per la popolazione del Tigray.

30 Dic 2020

Terremoto in Croazia

La Presidenza CEI stanzia 500mila euro per la popolazione.

29 Mag 2020

Oltre 10 milioni di euro alle diocesi in “zona arancione o rossa”.

La Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana ha deliberato di conferire un ulteriore contributo straordinario a quelle Diocesi il cui territorio è stato definito dalle Autorità pubbliche “zona arancione o zona rossa”.

29 Mag 2020

Dal 31 maggio C’è un Paese, la nuova campagna informativa 8xmille della CEI.

C’è un Paese è il cuore del messaggio della campagna CEI 8xmille 2020 che mostra, nei fatti, un Paese che accoglie, sostiene, abbraccia e soprattutto consola.

22 Mag 2020

Altri 3 milioni all'Africa e ai Paesi poveri nell'emergenza coronavirus.

Aiuto ai Paesi africani e altri Paesi poveri nell'emergenza coronavirus.

20 Apr 2020

Altri 2 milioni e 400mila euro per le strutture sanitarie.

Continua l’opera di sostegno della Conferenza Episcopale Italiana alle strutture ospedaliere, molte delle quali stanno radicalmente modificando la propria organizzazione interna per rispondere all’emergenza sanitaria causata dal Covid-19.

L’8xmille è una storia
di ogni giorno.

Ricevi tutti gli
aggiornamenti periodici
su come vengono destinati
i fondi dell’8xmille.